News

Esente da colpe il medico “attendista” per la sua inesperienza

La Corte di Cassazione (Cass. Pen., sez. IV, 28 novembre 2014, n. 49707) ha recentemente pronunciato una sentenza di estremo interesse per gli specializzandi delle professioni sanitarie, annullando senza rinvio, perché il fatto non sussiste, la condanna per omicidio colposo che la Corte d’Appello di Milano aveva inflitto ad una specializzanda in neurologia. La ricostruzione degli eventi, come effettuata dai Giudici di merito, condusse all’accertamento di responsabilità penale in capo all’imputata: infatti, la vittima giunse al reparto di neurologia di una clinica privata affetta da un grave...

Leggi tutto

Colpa medica: cambia ancora la giurisprudenza proprio su un caso oculistico

La responsabilità medica è attualmente uno dei temi più dibattuti all’interno della giurisprudenza. La recente evoluzione ha portato a individuare due tesi contrapposte: da un lato la Corte di Cassazione aveva ribadito che il medico risponde per responsabilità contrattuale, ma dall’altro due sentenze della prima sezione del Tribunale di Milano, immediatamente successive, avevano invece ritenuto di applicare le regole della responsabilità extracontrattuale.  Proprio dal Tribunale di Milano, ma questa volta dalla quinta sezione, giunge una sentenza che confonde ulteriormente le acque, poiché segue...

Leggi tutto

La responsabilità professionale medica

Negli ultimi decenni, il progresso scientifico, la crescita delle aspettative di cura, l'estensione dell'intervento medico non più solo alla diagnosi ed alla cura, ma anche alla prevenzione, hanno ampliato l'ambito di indagine concernente la responsabilità del medico, tanto da travalicare i limiti del circoscritto rapporto che lega il medico al paziente e da far ritenere preferibile la locuzione 'responsabilità medica', al fine di ricomprendere tutti i titoli di responsabilità nel settore in...

Leggi tutto

Colpa medica e danno erariale. Non sempre sussiste la colpa grave

Corte dei Conti Calabria - Colpa medica e danno erariale -  In materia di colpa medica nell’ambito del giudizio di danno erariale, va puntualizzato che non ogni condotta diversa da quella doverosa implica colpa  grave  ma solo quella che sia caratterizzata da particolare negligenza, imprudenza od imperizia e che sia posta in essere senza l’osservanza, nel caso concreto, di un livello minimo di diligenza, prudenza o perizia. (Sentenza n. 111/15)

Leggi tutto

Omicidio colposo del paziente

Cassazione Penale - Omicidio colposo del paziente – La Cassazione assolve il medico che aveva dato il comando di invio per la stampa della lettera di dimissioni e l'aveva data alla caposala per consegnarla alla moglie del paziente. La Corte di Cassazione ha affermato che l’imputato, Dott. G, non ha posto in essere alcun atto medico idoneo a radicare una sua responsabilità per l'evento mortale accaduto, essendosi limitato a stampare una lettera già predisposta da altro medico, il dott. N., lettera a quest'ultimo intestata, ratificante una dimissione del paziente già...

Leggi tutto

Illecito da violazione del diritto al consenso informato

Cassazione Civile - Illecito da violazione del diritto al consenso informato. La lesione del diritto ad esprimere il c.d.consenso informato da parte del medico si verifica per il solo fatto che egli tenga una condotta che lo porta al compimento sulla persona del paziente di atti medici senza avere acquisito il suo consenso. Risulta evidente che la circostanza che l'intervento medico non preceduto da...

Leggi tutto