News

Cassazione penale: responsabilità dell'aiuto primario

Cassazione Penale – Sentenza n. 12679/16 – Responsabilità dell’aiuto primario. All'aiuto non si richiede un pedissequo e acritico atteggiamento di sudditanza rispetto alle scelte del medico in posizione apicale, con la conseguenza che deve fare tutto quanto in suo potere per impedire l'evento, segnalando eventuali omissioni o scelte non condivise, per le quali, mancando un dissenso, assume pari responsabilità. Infatti  quantunque competa al primario una posizione di garanzia nei confronti dei pazienti, dovuta alla sua posizione apicale, con il connesso potere-dovere di impartire istruzioni e direttive ed esercitare...

Leggi tutto

Conseguenze dell’incompleta tenuta della cartella clinica

Cassazione Civile Sentenza n. 6209/16 – Conseguenze dell’incompleta tenuta della cartella clinica – La Corte di Cassazione ha affermato che l'imperfetta compilazione della cartella clinica non può tradursi in uno svantaggio processuale per il paziente (anziché per la parte cui il difetto di annotazione è imputabile), traducendosi in un inammissibile vulnus al criterio che onera la parte convenuta della prova liberatoria in merito all'esattezza del proprio adempimento.   FATTO: T.A. e M.P. agirono, in proprio e in qualità di genitori...

Leggi tutto

Esercizio abusivo della professione medica

Cassazione Penale, sentenza n. 13213/16 – Esercizio abusivo della professione medica – La Corte di Cassazione ha affermato che “è configurabile il reato di esercizio abusivo della professione, previsto dall'art. 348 c.p., nel caso di attività chiropratica, che implichi il compimento di operazioni riservate alla professione medica, quali l'individuazione e diagnosi delle malattie, la prescrizione delle cure e la somministrazione dei rimedi, anche se diversi da quelli ordinariamente praticati”.   FATTO: La Corte di appello di Firenze, in parziale...

Leggi tutto

Falsità documentale in atto pubblico del medico competente

Cassazione Penale Sentenza n. 12400/16 – Falsità documentale in atto pubblico del medico competente – La Corte di Cassazione ha affermato che è configurabile il delitto di falsità materiale nella alterazione della data apposta sui referti degli elettrocardiogrammi e degli esami spirometrici relativi ai lavoratori sottoposti a visita medica. FATTO: Con sentenza pronunciata il 26.3.2015 la corte di appello di Palermo confermava la sentenza con cui il giudice per le indagini preliminari presso il tribunale di Agrigento, in data 25.9.2013, decidendo in sede di giudizio abbreviato, aveva...

Leggi tutto

Responsabilità dell’odontoiatra

Cassazione Penale Sentenza n. 17656/16 – Responsabilità dell’odontoiatra – La Corte di Cassazione ha assolto un odontoiatra ignaro dell’allergia della paziente. In particolare la Corte ha escluso la sussistenza di una prova certa circa il nesso di causalità tra la condotta contestata all'imputato e gli eventi lesivi denunciati dalla parte civile. All'imputato era stata originariamente contestata la condotta colposa consistita nella violazione dei tradizionali parametri della colpa generica, poiché, installando alla paziente numerosi protesi dentarie a base di nichel le causava una dermatite allergica...

Leggi tutto

Responsabilità medica

Cassazione Penale Sentenza n. 19175/16 – Responsabilità medica – La Corte di Cassazione ha affermato che alla luce della vigente disciplina, assumono rilevanza penale esclusivamente le condotte connotate da colpa grave, poste in essere nell'attuazione in concreto delle direttive scientifiche, sancite dalle linee guida. Insomma, nell'indicata sfera fattuale, la regola d'imputazione soggettiva è ora quella della sola colpa grave; mentre la colpa lieve è penalmente irrilevante.   FATTO E DIRITTO: Con sentenza n. 2437/15 del 14/07/2015, la Corte di Appello...

Leggi tutto